Novità normative e orientamenti giurisprudenziali in urbanistica, edilizia e ambiente

Diritto dell’Edilizia

Il criterio della vicinitas come requisito per impugnare i titoli edilizi è sufficiente?

Una recente sentenza del TAR di Salerno ha esaminato il quesito, molto dibattuto in giurisprudenza, sulla possibilità per i terzi, vicini ad aree o immobili in cui sono in corso lavori, di impugnare validamente un permesso di costruire. Il quesito giuridico consiste quindi nella cd. “legittimazione” dei vicini ad impugnare i titoli edilizi.

Read more »

Permesso a costruire con silenzio assenso, è raro ma esiste

Il permesso di costruire formato tramite silenzio assenso è una fattispecie ancora abbastanza rara. Le ragioni di questa scarsa diffusione stanno nella possibilità per l’amministrazione di chiedere integrazioni (spesso successivamente ai 60 giorni) e nell’inevitabile ricerca di certezza per gli operatori del settore che, dopo aver presentato istanza di permesso, raramente avviano i lavori in assenza del suo esplicito rilascio.

Read more »

Consumo suolo, la legge lombarda al vaglio della Consulta

La Legge Regionale Lombarda sul consumo di suolo, la n. 31/2014 (nella versione precedente alle modifiche introdotte nel 2017), sarà sottoposta al vaglio di costituzionalità. E’ quanto ha stabilito il Consiglio di Stato con la sentenza n. 5711/2016 che ha valutato l’appello proposto dal comune di Brescia contro la sentenza del Tar Lombardia, Sez. di Brescia, n. 47 del 17 gennaio 2017.

Il Tar Brescia era stato chiamato a decidere sulla legittimità di una delibera comunale che, approvando una variante urbanistica, mutava la destinazione di un’area prima rientrante in un ambito di trasformazione.

Read more »

La Regione Lazio oltre il Piano Casa

Novità nel settore edilizio nella Regione Lazio: con la legge regionale n. 7 del 18 luglio 2017 recante “Disposizioni per la rigenerazione urbana e per il recupero edilizio” la Regione Lazio si è dotata di una legge per intervenire nel settore edilizio in maniera ordinaria e superare, quindi, le disposizioni “straordinarie” del Piano Casa (si ricorda, infatti, che la legge cd. Piano Casa, la L.R. 21 dell’11 agosto 2009 recava “Misure straordinarie per il settore edilizio ed interventi per l’edilizia residenziale sociale”).

Il cambio di destinazione d’uso sotto i riflettori

La disciplina del mutamento di destinazione d’uso di un immobile è, in questi giorni, sotto l’attenzione degli operatori del settore che si interrogano su quale sia il titolo edilizio idoneo all’esecuzione di lavori preordinati al cambio di destinazione.
Con la legge 96 del 21 giugno 2017 (di conversione in legge del decreto legge 50/2017, cd. Manovra correttiva) il legislatore, infatti, ha messo  mano alle definizioni del Testo Unico dell’Edilizia (DPR 380/2001) per ovviare ad una impasse generatasi nella pratica.

Read more »

Permesso di costruire convenzionato: una questione d’equilibrio

Di solito, quando si parla di permesso di costruire convenzionato si pensa immediatamente ad uno strumento che reca vantaggi soprattutto per la parte privata, trattandosi di un titolo edilizio il cui rilascio è preceduto dalla stipula di una convenzione con il Comune ma che al tempo stesso non impone in capo al privato anche l’onere di sviluppare un piano attuativo. Tuttavia, può accadere, nella prassi, che le amministrazioni comunali utilizzino lo strumento del permesso di costruire convenzionato per imporre oneri non proporzionali in capo al privato sviluppatore rispetto alle richieste derivanti dalla parte pubblica.

Amianto, gli oneri del proprietario

Proponiamo di seguito il focus di Guido Inzaghi e Carmen Chierchia, pubblicato su Il Sole 24 Ore del 19 giugno 2017, sull’individuazione dei soggetti tenuti a sostenere gli oneri di manutenzione e gestione dei materiali contenenti amianto nel patrimonio immobiliare. Amianto, gli oneri del proprietario Il recente incendio che ha distrutto un capannone alle porte di Roma ha portato drammaticamente alla ribalta il tema della bonifica dell’amianto e, con esso, la disciplina degli immobili con amianto e l’individuazione delle responsabilità in capo ai proprietari. La presenza di amianto impone l’esecuzione di attività di bonifica? E se il proprietario è diverso …

Amianto, gli oneri del proprietario Read More »

Consumo suolo, come funziona la nuova legge in Lombardia

In Lombardia sono entrate in vigore ieri le nuove norme sull’articolata disciplina della riduzione di consumo di suolo. Si tratta della Legge Regionale n. 16 del 26 maggio 2017 che ha modificato le disposizioni transitorie della L.R. 28 novembre 2014, n. 31 “Disposizioni per la riduzione del consumo di suolo e per la riqualificazione del suolo degradato”. La nuova legge consente ai Comuni di approvare varianti ai piani di governo del territorio anche nelle more dell’adeguamento dei PGT alla pianificazione sovraordinata sul consumo di suolo. Inoltre, i termini per Regione, Provincie, Città Metropolitana e Comuni per attuare le regole della riduzione …

Consumo suolo, come funziona la nuova legge in Lombardia Read More »

Distanze legali tra edifici derogabili solo per i piani

Qual è la portata concreta della disposizione del Decreto del Fare che consente alle Regioni di derogare il DM 1444/1968 sulle distanze? Lo indica la sentenza di Corte Costituzionale 41/2017 commentata da Guido Inzaghi e Simone Pisani, per il Sole 24 Ore del 29 maggio 2017. Distanze legali tra edifici derogabili solo per i piani La Consulta restringe ancora l’autonomia delle Regioni Le distanze legali tra edifici sono ancora inderogabili. Almeno quando il titolo abilitativo è riferito a edifici singoli. Dopo l’ultima sentenza della Corte Costituzionale (la n. 41 del 24 febbraio 2017) alle Regioni restano pochi margini di autonomia in …

Distanze legali tra edifici derogabili solo per i piani Read More »

Autorizzazione paesaggistica semplificata e procedimenti in corso

L’entrata in vigore del nuovo Regolamento sulle autorizzazioni paesaggistiche semplificate (DPR 31 del 13 febbraio 2017) porta con sé alcuni problemi applicativi, relativi al regime normativo dei procedimenti in corso. Esistono diversi percorsi autorizzativi per eseguire interventi edilizi su immobili sottoposti a vincolo paesaggistico: L’autorizzazione paesaggistica in regime “ordinario”, disciplinato dall’articolo 146 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgs. 42/2004); L’autorizzazione paesaggistica semplificata, per interventi di lieve entità, il cui iter è oggi regolato dal DPR 31/2017, che ha abrogato il precedente regolamento in materia, il DPR 139/2010; Gli interventi esentati dal rilascio di autorizzazioni paesaggistiche, che sono …

Autorizzazione paesaggistica semplificata e procedimenti in corso Read More »