Category Archive: Contratti

Liquidazione fondi immobiliari: il soggetto responsabile – III parte

Continua l’approfondimento di Francesco Calabria sui fondi immobiliari (per i primi due appuntamenti, si vedano qui e qui).
Oggi, Francesco risponderà al quesito relativo all’individuazione del soggetto responsabile, nel caso di passività non emerse nel corso della procedura di liquidazione, alla luce del principio di autonomia patrimoniale dei fondi comuni di investimento sancito dall’art. 36, comma 4, del TUF. Read the rest of this entry »

Liquidazione fondi immobiliari: quali le forme di responsabilità – II parte

Al primo appuntamento con l’approfondimento sulla liquidazione dei fondi immobiliari (consultabile http://bit.ly/2jje3jZ), ci siamo lasciati con tre domande: (a) quali sono le responsabilità civili che potrebbero insorgere successivamente all’esperimento della procedura di liquidazione, nel caso in cui sopravvengano passività non emerse nel corso della procedura medesima, (b) chi è il soggetto responsabile, alla luce del principio di autonomia patrimoniale dei fondi comuni di investimento sancito dall’art. 36, comma 4, del TUF e (c) quali sono le misure gestorie di prevenzione/mitigazione dei rischi da porre in essere nell’ambito della procedura di liquidazione.

In questo appuntamento, la risposta di Francesco Calabria risponde al primo dei quesiti proposti. Read the rest of this entry »

Spunti civilistici in tema di liquidazione dei FIA immobiliari

Parte I: Liquidazione del fondo e responsabilità

Quando si parla di liquidazione di un fondo di investimento alternativo (“FIA”) immobiliare ci si riferisce, in generale, al procedimento che porta all’estinzione di quel peculiare centro di imputazione di posizioni giuridiche soggettive che è il FIA stesso. Read the rest of this entry »

È legittima la sospensione unilaterale del pagamento del canone da parte del conduttore?

di Francesco Calabria e Sadia Tuli

Secondo i mezzi di informazione nazionali ed internazionali, il nostro Paese sembra ormai definitivamente uscito dalla grande crisi economica globale partita ormai nel lontano 2008. E la vivacità del mercato immobiliare registrata (almeno) nell’ultimo biennio appare confortare questa affermazione. Tuttavia, l’onda lunga della crisi non ha del tutto esaurito i suoi effetti. Nel mercato delle locazioni, sia abitative sia commerciali, echi dei duri anni di recessione si sentono nella non trascurabile quota di morosità che i proprietari si trovano a dover fronteggiare.
Read the rest of this entry »

Contratto di locazione non registrato: gli effetti

di Giovanni Pediliggieri e Sadia Tuli

Il Testo unico sull’imposta di registro (D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131) prevede l’obbligo di registrazione del contratto di locazione entro 30 giorni dalla data dell’atto o dalla sua esecuzione in caso di contratto verbale.

Ai sensi dell’art. 1, comma 346, della Legge 311/2004 (c.d. legge finanziaria 2005) si è precisato che “i contratti di locazione, o che comunque costituiscono diritti relativi di godimento, di unità immobiliari ovvero di loro porzioni, comunque stipulati, sono nulli se, ricorrendone i presupposti, non sono registrati”. Read the rest of this entry »

Regime fiscale delle locazioni brevi: ecco cosa cambia

Dopo l’approvazione della Camera, è atteso a giorni l’ok del Senato alla conversione del D.L. 50/2017 del 24 aprile 2017, la cosiddetta “manovrina” che risponde alle richieste di Bruxelles di allineare i conti pubblici. Tra le novità introdotte dal D.L., che non sono state modificate dal maxiemendamento presentato in sede di conversione, c’è l’introduzione di un regime fiscale ad hoc per le locazioni brevi, soprannominata spesso “tassa Airbnb”, proprio perché volta a tassare i redditi percepiti dai proprietari di casa che affittano per periodi inferiori a 30 giorni. Read the rest of this entry »

Locazioni, la questione della legittimità del canone a scaletta

di Giovanni Pediliggieri e Lucia Verdacchi

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 22908/2016, ha affermato che i canoni di locazione determinati in misura differenziata e crescente per frazioni successive di tempo sono legittimi.

Spesso accade nella prassi che le parti prevedano, già al momento della sottoscrizione del contratto di locazione ad uso non abitativo, un aumento del valore reale del canone nel corso del rapporto: il cd. “canone a scaletta”. Read the rest of this entry »

NPL – Verso un mercato più trasparente grazie all’introduzione del Registro Elettronico delle Procedure

di Raffaele Buono

I cd. NPL (non performing loans, letteralmente mutui non performanti) sono, sostanzialmente, crediti per i quali la riscossione è incerta, sia dal punto di vista del rispetto della scadenza originaria che per quanto riguarda l’ammontare del possibile recupero; essi sono anche detti, nel linguaggio bancario, crediti deteriorati. Read the rest of this entry »

La trascrivibilità della vendita di cosa altrui

di Giovanni Pediliggieri e Lucia Verdacchi

Nella prassi accade sovente che le parti ricorrano a contratti di compravendita nei quali il venditore non sia al tempo stesso il proprietario del bene compravenduto. Si configura in tale ipotesi la cd. vendita di cosa altrui, contratto – disciplinato all’art. 1478 c.c. – con il quale il venditore si obbliga a procurare all’acquirente l’acquisto della proprietà di una cosa appartenente ad altri. Read the rest of this entry »

Cessione di partecipazione di società immobiliare e imposta di registro

Il tema della tassazione della cessione di partecipazioni in società immobiliari rappresenta ad oggi un tema ancora aperto, che lascia gli investitori nell’incertezza. Read the rest of this entry »

Older posts «