Tag Archive: VIA

E’ ammissibile la valutazione di impatto ambientale postuma?

Con l’ordinanza n. 185 del 22 marzo 2016, il T.A.R. Marche ha proposto il seguente quesito alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea: “Se, in riferimento alle previsioni di cui all’art. 191 del TFUE e all’art.2 della direttiva 2011/92/UE, sia compatibile con il diritto comunitario l’esperimento di un procedimento di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale (ed eventualmente a VIA) successivamente alla realizzazione dell’impianto, qualora l’autorizzazione sia stata annullata dal giudice nazionale per mancata sottoposizione a verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale, in quanto tale verifica era stata esclusa in base a normativa interna in contrasto con il diritto comunitario”. Read the rest of this entry »

Per le terre da scavo oneri ridotti

Ennesima riforma della normativa sulle terre e rocce da scavo. Nell’articolo seguente, apparso su Il Sole 24 Ore del 6 ottobre 2014, Federico Vanetti illustra le novità introdotte dal decreto Sblocca Italia analizzando anche il complesso iter normativo sull’argomento (per ulteriori riflessioni, si veda qui , quiqui,qui).

Read the rest of this entry »

Per la nuova VIA progettazione su un solo livello

Con l’articolo che segue, apparso su Il Sole 24 Ore il 21 luglio 2014, Federico Vanetti ha continuato l’indagine sulle modifiche introdotte dal D.L. n. 91/2014 in materia ambientale con particolare riferimento alle novità apportate alla disciplina della VIA. Read the rest of this entry »

Nuove norme in materia ambientale in Lombardia

Con L.R. n. 9 del 29 ottobre 2013, la Regione Lombardia ha introdotto modifiche in tema di ambiente.

Le modifiche interessano sia la l.r. 25/2003 che disciplina i servizi locali di interesse economico generale, sia la l.r. 7/2012 avente ad oggetto misure per la crescita, nonché la l.r. n. 5/2010 in tema di VIA.

Oltre alla possibilità di convenzionamento per gli impianti di gestione rifiuti anche per il ristoro dei disagi causati alla collettività, vengono apportate anche modifiche alla composizione dell’Osservatorio ambientale competente per le procedure di VIA.