Tag Archive: codice dell’ambiente

La rimozione di rifiuti abbandonati e le responsabilità del proprietario incolpevole

di Fausto Indelicato 

L’articolo 192 del d.lgs. n. 152/2006 (Codice dell’Ambiente) sancisce il principio secondo cui il proprietario dell’area, sulla quale sono stati abbandonati dei rifiuti, ha l’obbligo di provvedere al loro smaltimento solo nel caso in cui il loro illecito deposito possa essergli imputato a titolo di dolo o colpa.

In applicazione di questo principio il T.A.R. Milano, sezione IV, con la sentenza n. 2867, del 30 dicembre 2015, ha dichiarato illegittima l’ordinanza con la quale un Comune aveva obbligato il proprietario dell’area incolpevole, a provvedere alla rimozione dei rifiuti che erano stati depositati da terzi sull’area di sua proprietà. Read the rest of this entry »

Se il proprietario è incolpevole non deve bonificare

Il principio chi inquina paga: la lettura del Consiglio di Stato (sentenza 4225/2013) conferma le statuizioni dell’Adunanza Plenaria 23/2013 e della Corte di Giustizia dell’Unione Europea (sentenza del 5 marzo 2015 – causa C-534/13, che Sviluppo e Territorio aveva già commentato qui). Non reggono le interpretazioni ministeriali che tendevano ad un allargamento della nozione di “soggetto responsabile”.

Di seguito i commenti di Guido Inzaghi e Rosemarie Serrato pubblicati su Il Sole 24 Ore del 16 novembre 2015 con un focus sulle azioni esperibili in caso di vendita di siti inquinati.  Read the rest of this entry »

Ecoreati al test del Codice ambiente

Significative le novità introdotte dalla L. 68/2015 sui delitti contro l’ambiente. Negli articoli che seguono – pubblicati su Il Sole 24 Ore del 15 giugno 2015 – Federico Vanetti illustra le principali disposizioni del Codice Penale proponendo una lettura delle novità integrata con l’assetto normativo esistente (sia penale che sostanziale, dettato dal D.Lgs. 152/2006, il Codice dell’Ambiente). Read the rest of this entry »

Impianti AIA, rush per le verifiche

Pubblichiamo di seguito gli articoli contenuti nella pagina a cura di Federico Vanetti, de Il Sole 24 Ore del 13 aprile 2015, in tema di scadenze operative per gli impianti soggetti ad autorizzazione integrata ambientale con un focus sulle previsioni del DM 272/2014 che riguardano la procedura per la redazione della relazione di riferimento. Read the rest of this entry »

Proprietario incolpevole dell’inquinamento – sentenza CGUE 5 marzo 2015 – causa C-534/13

Negli articoli che seguono, Federico Vanetti commenta la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 5 marzo 2015 (causa C-534/13) che ha verificato la compatibilità della disciplina italiana sugli oneri e doveri del proprietario incolpevole dell’inquinamento, con i precetti delle direttive europee. La sentenza offre poi un interessante spunto di riflessione sul danno ambientale.

Gli articoli che seguono sono tratti da Il Sole 24 Ore del 30 marzo 2015. Read the rest of this entry »

Terre da scavo, restyling per i piccoli cantieri

Continua l’approfondimento di Federico Vanetti sulle novità del Decreto Sblocca Italia, come convertito dalla L. 164/2014, in materia di terre e rocce da scavo (per l’analisi del testo precedente alla legge di conversione clicca qui). Riportiamo di seguito l’articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 1 dicembre 2014. Read the rest of this entry »

Bonifiche con riutilizzo materiali

La procedura di bonifica semplificata, introdotta dal decreto legge 91/2014 (che avevamo commentato in questo post) può rappresentare un utile strumento per l’agevolazione del recupero ambientale di aree inquinate. Federico Vanetti ha commentato le modifiche apportate dalla legge di conversione, la L. n. 116/2014, nell’articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore lunedì 15 settembre 2014 che riproponiamo qui di seguito. Read the rest of this entry »

Al via la relazione di riferimento

L’analisi di Federico Vanetti sulle novità del D.Lgs. 46/2014 in tema di AIA, pubblicata su Il Sole 24 Ore di lunedì 23 giugno 2014, prosegue con gli approfondimenti della fase istruttoria, con la novità della “relazione di riferimento” e i rinvii alle linee guida europee. Read the rest of this entry »

SISTRI: nuova circolare del Ministero dell’Ambiente

Il D.L. 101/2013 che ha modificato all’articolo 11 l’articolo 188 ter del codice dell’Ambiente (clicca qui per il commento al riguardo) è stato convertito in legge con la L. 125 del 30.10.2013.

Con una circolare pubblicata sul sito www.sistri.it il 31 ottobre scorso, il Ministero dell’ambiente ha chiarito l’ambito di applicazione delle previsioni dell’articolo 11 citato. La circolare sostuisce la nota interpretativa diramata il 1 ottobre scorso dal Ministero sul testo del decreto prima della conversione in legge (clicca qui per il nostro commento sulla nota). Read the rest of this entry »

Il Sistri è operativo dal 1 ottobre 2013 per i rifiuti pericolosi – Circolare esplicativa del Ministero dell’Ambiente

Da ieri, 1 ottobre 2013, è divenuto operativo il sistema di tracciabilità per i rifiuti pericolosi. Read the rest of this entry »

Older posts «