«

»

Disciplina AEE – Decreto legislativo n. 27/2014

Il Decreto legislativo n. 27 del 4 marzo 2014 ha dato attuazione alla Direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell’uso delle sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE).

Rientrano nel novero delle AEE i grandi e piccoli elettrodomestici, le apparecchiature informatiche, per telecomunicazioni, di consumo, di illuminazione e gli altri dispositivi elencati nell’Allegato I del Decreto.

Il D.Lgs. 27/2014 impone il divieto di inserire nelle AEE sostanze pericolose quali  piombo, mercurio, cadmio, cromo esavalente, bifenili polibromurati, eteri di difenile polibro. Tale divieto si applica alle differenti categorie di AEE con decorrenze scaglionate nel tempo.

Il D.Lgs. 27/2014 individua gli obblighi dei soggetti coinvolti nella fabbricazione e nella messa in commercio delle AEE (in particolare, fabbricanti, mandatari, importatori e distributori) tesi a garantire che le AEE distribuite sul mercato siano effettivamente conformi ai precetti del Decreto, e quindi, prive di sostanze pericolose.

Il Decreto è entrato in vigore il 30 marzo 2014 ed ha abrogato l’articolo 5 del D.Lgs. 151/2005.