Tag Archive: consumo di suolo

Milano rifà il PGT – Rapporti tra l’aggiornamento del PGT e la legge regionale sul consumo di suolo

Il Comune di Milano ha avviato il procedimento per l’aggiornamento del Piano di Governo del Territorio.

Infatti, con Deliberazione n. 2282 del 29 dicembre 2016 la Giunta ha approvato le linee di indirizzo per l’avvio del procedimento di redazione del nuovo Documento di Piano e delle varianti del Piano dei Servizi e del Piano delle Regole, quali atti che costituiscono il Piano di Governo del Territorio, avviando contestualmente il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (“VAS”). Read the rest of this entry »

Per ogni territorio un obiettivo di taglio degli indici

Continua l’analisi del nostro dipartimento sulla disciplina del consumo di suolo. Di seguito riportiamo l’articolo di Simone Pisani, apparso su Il Sole 24 Ore il 9 febbraio 2015 che si focalizza sull’esame del disegno di legge nazionale sul contenimento del consumo di suolo. Read the rest of this entry »

Stop regionali al consumo di suolo

Pubblichiamo di seguito l’articolo di Guido Inzaghi sulle novità legislative regionali in tema di consumo di suolo, apparso su Il Sole 24 Ore del 9 febbraio 2015. Segue, immediatamente dopo, una tabella riepilogativa che passa in rassegna l’attuale quadro normativo regionale sul tema. Read the rest of this entry »

Stadi, corsia veloce alla ristrutturazione ma senza residenziale

Riproponiamo di seguito il commento di Guido Inzaghi alle norme per il rilancio dell’impiantistica sportiva contenute nei commi 303 – 306 art. 1 L. 147/2013, pubblicato su Il Sole 24 Ore del 17 febbraio u.s. Read the rest of this entry »

Lombardia: grandi strutture di vendita e aree dismesse

Come anticipavamo qui,  con la d.g.r. n. X/1993 del 20 dicembre 2013, la Regione Lombardia ha riscritto la disciplina per il rilascio di nuove autorizzazioni per grandi strutture di vendita e, in particolare, per le strutture a gestione unitaria, quali i centri commerciali.

Dopo sei mesi di sospensione, dunque, è oggi possibile riattivare la programmazione di nuovi interventi sul territorio lombardo.

Un aspetto particolarmente importante è rivestito dai criteri che sono volti a limitare il nuovo consumo di suolo favorendo, di contro, il recupero del patrimonio edilizio esistente.

Secondo tali criteri, laddove la grande struttura di vendita dovesse essere localizzata in un’area dismessa o sottoposta a bonifica, l’impatto di questa ai fini del rilascio dell’autorizzazione sarebbe sicuramente minore con conseguenti maggiori chances di poter ottenere il via libera all’apertura dell’esercizio.

Peraltro, a prescindere dalla superficie di vendita da autorizzare, la localizzazione della struttura su tale tipologia di aree permettere (nella maggior parte dei casi) di poter far rientrare l’intervento tra quelli di particolare ed eccezionale incidenza, dove il fattore “consumo di suolo” incide maggiormente.

Rimane comunque da valutare con attenzione cosa debba intendersi per area dismessa, anche in considerazione del fatto che i criteri considerano la possibilità di aree solo parzialmente dismesse o solamente da bonificare.